top of page

IL TOUKON CONQUISTA LA FINALE DEL CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTI CON ALESSIO COLONNELLI




ALESSIO COLONNELLI

Il primo appuntamento, sabato 17 marzo, ha visto protagonisti al PalaPellicone di Ostia gli atleti qualificatisi nella fase regionale del Campionato Italiano di Kumite Juniores maschili e femminili. Il Toukon ha partecipato con 3 atleti: con una prestazione che ha dato spettacolo, Gabriele De Angelis ha conquistato un pregevole settimo portando avanti l’impresa fino ai quarti di finale in una categoria corposa costituita da ben 92 atleti, vincendo nettamente tutti gli incontri, segnando 24 punti e subendone soltanto 1 e cedendo in semifinale di pool; Riccardo Bianchi ha superato senza stress gli incontri che lo hanno portano in semifinale di pool, ma senza guadagnare il ripescaggio; prima partecipazione alla finale del campionato italiano per Raffaele Falcone che porta a casa una meravigliosa esperienza pur fermandosi al primo turno.

In un calendario fitto e denso di appuntamenti, domenica 25 marzo si sono svolte a Cisterna di Latina le competizioni di kumite per la categoria Assoluti alla quale hanno preso parte gli atleti del Lazio per conquistare l’accesso alla finale del campionato italiano che si disputerà il 14 e 15 aprile presso il PalaPellicone di Ostia. Porta lustro alla città di Velletri Alessio Colonnelli, atleta agonista del Toukon karate-do, che si difende egregiamente sul tatami. L’atleta veliterno, guidato dal maestro Luca Nicosanti supera i turni fino a salire sul podio conquistando una pregevole medaglia di bronzo che gli fa guadagnare l’accesso alla finale del Campionato Italiano. Per il Toukon ha partecipato anche Riccardo Bianchi, atleta juniores che ha potuto competere secondo quanto stabilito dal regolamento. Grande esperienza per l

ui che però si ferma e non guadagna il ripescaggio.

Ora, per il Toukon, dopo una piccola pausa per le festività pasquali, riprendono gli impegni che vedranno protagonisti gli atleti ed il loro maestro nella finale del campionato seniores Assoluti e poi gli impegni internazionali con le gare del ranking valido per la qualificazione alle Olimpiadi, come per la competizione mondiale riservata agli atleti con disabilità.

Passo dopo passo verso Tokyo 2020!



コメント


Post in evidenza